Gabrielle Giffords e le parole che pesano come pietre

Tutto il mondo sta seguendo i bollettini medici sulle condizioni di Gabrielle Giffords, la deputata americana vittima della follia di un invasato che è entrato nel supermercato dove stava tenendo un incontro ed ha fatto fuoco uccidendo 6 persone.

Gabrielle Giffords

La conferma da parte della polizia che la deputata fosse proprio l’obiettivo dell’attentatore pone l’accento su alcune questioni fondamentali per la democrazia americana (e non solo). Gabrielle Giffords aveva ottenuto solo tre mesi la riconferma al Congresso, dopo una durissima campagna elettorale che l’aveva vista contrapposta a Jesse Kelly, rappresentante del Tea Party.

In campagna elettorale il candidato repubblicano, sostenuto da Sarah Palin, aveva usato toni fortissimi, arrivando addirittura ad organizzare una manifestazione che veniva definita una “pubblica sparatoria” per rimuovere dalla carica “la Giffords anche con i fucili”.

Le parole di Jesse Kelly, usate per fare la faccia feroce, tanto apprezzata da un certo elettorato non solo americano, hanno avuto conseguenze tragiche nel momento in cui una persona disturbata ha deciso di passare alle vie di fatto per eliminare il “problema Giffords”.

Non è ora di ritrovare il giusto limite? I politici non dovrebbero cominciare a considerare l’effetto che hanno le loro parole sulla gente? E noi elettori non dovremmo iniziare a “boicottare” i politici che si affidano a questi concetti violenti?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mondo, Politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...