Zaia e Mameli

Il presidente del Veneto Zaia in un’intervista pubblicata su “Il Venerdì di Repubblica” affronta la tanto dibattuta questione dei festeggiamenti per 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia:

D. C’è qualcosa in comune tra le parole «patria» e «Italia»?
R. “Certo che c’è: il Veneto. Il presidente Ciampi diceva: io sono toscano, italiano ed europeo. Anche io dico: prima di tutto sono veneto”
D. E poi?
R. “Mi fermo qui”
[…]
D. Il tricolore le provoca mal di pancia?
R. “Non mi appassionano i simboli. Trovo scandaloso che qualcuno usi il tricolore, che ha appena due secoli, contro la bandiera veneta, il Leone di San Marco, che ha mille anni. Ma quale simbolo di tutti? Non vede che ce lo sventolano addosso per provocarci? Che l’inno di Mameli è diventata una marcetta da cantare per farci arrabbiare? Non ci credono neanche loro, pensano solo di avere trovato uno spauracchio anti-Lega”

Ma i veneti si sentono davvero rappresentati dalle parole di Zaia?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Italia, Politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...