La realtà sgradita

Il videogioco The sims che, simulando la vita di tutti i giorni, permette anche la formazione di coppie gay, va censurato. E’ questo il grido che molti politici di centrodestra stanno lanciando in queste ore per vietare la diffusione di questo videogioco che, a sentir loro, starebbe minando alla radice i valori cristiani su cui si deve fondare la famiglia.

Dopo le polemiche scatenate qualche tempo fa da una pubblicità di Ikea che, mostrando una coppia gay, si diceva aperta “a tutte le famiglie”, ecco un nuovo fronte nella guerra contro le unioni tra persone dello stesso sesso.

Carlo Casini, leader del movimento per la vita ed europarlamentare UDC: “Questi videogiochi sono molto pericolosi, minacciano l’educazione di un bambino, la loro diffusione ha risvolti di carattere igienico-sanitario. Lo sviluppo della sessualità di un adolescente presenta inizialmente aspetti di omosessualità e bisessualità, che poi si armonizzano e l’eterosessualità diventa la regola. Questi videogiochi intervengono in quel momento di sviluppo parziale, in cui è normale che ci siano tendenze omosessuali che rischiano di essere fissate. Questo è un modo per fissare l’omosessualità.”

Maurizio Gasparri, presidente del gruppo parlamentare PDL al Senato: “L’integralismo di certi omosessuali è inaccettabile al punto tale da far perdere di vista il vero obiettivo, che è la tutela dei minori.”

Rocco Buttiglione, vicepresidente della Camera e deputato dell’Udc: “L’Italia ha una Costituzione che definisce cos’è la famiglia e c’è un attacco contro questo valore sociale. È in atto un tentativo pervicace di distruggere la famiglia come punto di riferimento culturale, in un più ampio processo di abbattimento dei valori nazionali. Si tentano di diffondere stili di vita che umiliano la famiglia”

Carlo Giovanardi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alla Famiglia: “E’ evidente che siamo davanti a una campagna delle lobby che vogliono promuovere certi valori. Questo non avviene solo con i videogiochi ma anche con libri destinati ai bambini”

Addirittura la presenza di una lobby omosessuale che vuole distruggere la famiglia di tipo tradizionale? Una visione a dir poco fantasiosa se consideriamo quanto ancora oggi sono discriminati i gay in Italia. Come mai questo violento attacco? Solo perché in un videogioco che rappresenta la realtà, non è stato cancellato un aspetto che è effettivamente presente nella società, ma che è sgradito a questi signori. Non potendo cancellare le coppie omosessuali dalla società, le si vogliono rimuovere almeno dai videogiochi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Diritti, Italia, Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...