Non siamo mica gli americani

Paolo Mieli, su Il fatto quotidiano di oggi, immagina cosa sarebbe successo in America se Clinton, autore dell’ultimo scandalo sessuale alla Casa Bianca, si fosse comportato come Berlusconi:

Allora, dopo il caso Lewinsky Clinton imbarca sull’Air Force One una trentina di ragazze, le porta nella sua residenza estiva dove organizza festini. Poi Hillary chiede il divorzio, sostenendo che stanno “portando le vergini al drag0”. Ma lui continua a frequentare apertamente, tramite un commerciante di droghe, una tipo Divine Brown, la prostituta del caso Hugh Grant. Prima ancora va nel Bronx al compleanno di una ragazza che compie 18 anni, ma già prima di essere maggiorenne frequentava quei festini eleganti dove, secondo alcuni testimoni, si beveva abbondantemente del Sanbittèr. Poi telefona per ottenere il rilascio di una ragazza imputata di furto, minorenne, con documenti non in regola. Ma vi immaginate in che subbuglio, ben prima delle intercettazioni, sarebbero gli Stati Uniti?

Le intercettazioni non dovrebbero essere nemmeno necessarie per inquadrare il livello raggiunto da Berlusconi. Eppure c’è chi incredibilmente ancora oggi lo voterebbe come prossimo Presidente del Consiglio.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Italia, Politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Non siamo mica gli americani

  1. cordialdo ha detto:

    Incredibilmente? Non dimenticare che gli Italiani per 20 anni in tutte le piazze, dove affluivano come pecore, applaudivano Mussolini sino a quando ci fu Piazzale Loreto. Dopo furono subito pronti ad applaudire un altro e, dopo Craxi, arrivo il suo erede politico putativo Berlusconi che imbarco nella sua corte nominandoli ministri molti nani e ballerine della corte di Craxi. Tutto torna!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...