Il prezzo

Mentre il resto dell’opposizione aveva deciso di non entrare alla Camera alla prima chiama per far saltare il numero legale per la votazione della fiducia al governo, i deputati radicali sono regolarmente entrati ed hanno preso posto nei loro banchi facendo saltare questa mossa che avrebbe messo in grave difficoltà la maggioranza. Alla fine il contributo dei cinque deputati radicali non è stato decisivo per l’ottenimento della fiducia, ma gli interrogativi restano.

Perché i radicali sono entrati in aula? La giustificazione fornita è finora stata incentrata sul dovuto rispetto per le istituzioni che in quel momento sentivano di rappresentare, ma sinceramente questa spiegazione non convince del tutto. Molti pensano ad un qualche tipo di scambio (Fabio Granata di Fli ha addirittura dichiarato “Che pena i radicali: avessero almeno chiesto l’amnistia, ma per un tozzo di pane o una radio non si può!”), altri vedono in questa mossa la semplice ricerca di un po’ di visibilità.

Quello che è certo è che se ieri Berlusconi non avesse ottenuto la fiducia, anche solo per la mancanza del numero legale, sarebbe stata molto più vicina la fine del suo governo, mentre ormai ogni giorno in più di attesa, è un colpo mortale all’economia ed alla società italiana. Ieri i radicali, con il loro comportamento, hanno dimostrato di ritenere che si tratta di un prezzo che gli italiani possono tranquillamente pagare.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Italia, Politica e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...