Pagamenti

Quando si parla di Pubblica Amministrazione, il discorso vira sempre sul fatto che i dipendenti pubblici sono dei fannulloni, un dato che si fonda sull’esempio di alcuni (pochi o tanti che siano) che si approfittano di controlli non sufficientemente attenti da parte dei superiori e di un’abitudine, ormai consolidata, all’inefficienza che in alcuni settori ha preso il sopravvento.

Questo però racconta soltanto una parte, secondo me nemmeno la più importante, dei problemi che toccano le Amministrazioni Pubbliche. Per spiegarmi farò un semplice esempio con date inventate, ma in linea con i veri tempi “minimi” (ossia senza sprechi di tempo) per le operazioni indicate. E’ da sottolineare il fatto che in questo esempio non ci sono perdite di tempi da parte di dipendenti pubblici fannulloni, inefficienza o intoppi di alcun genere.

  • 01/07: una piccola impresa, dopo aver vinto un regolare appalto, realizza un piccolo muro di protezione ad una strada comunale.
  •  04/07: l’impresa spedisce al Comune la fattura per posta.
  • 11/07: la fattura arriva al Comune e viene consegnata all’Ufficio tecnico che ha effettuato questa spesa.
  • 13/07: il tecnico effettua la richiesta del Durc, documento indispensabile per il pagamento e che deve essere richiesto dalle Amministrazioni Pubbliche (anche se Brunetta non lo sa).
  • 16/08: il Durc viene emesso ed è regolare (Inps e Inail, prima del silenzio assenso, hanno 30 giorni per verificare la regolarità contributiva dell’impresa). Ipotizziamo che non ci siano problemi, che non siano utilizzati i 10 giorni di sospensione per ulteriori verifiche che si possono prendere Inail e Inps e che il Durc venga trasmesso via PEC al Comune e quindi all’Ufficio che aveva effettuato la richiesta.
  • 18/08: l’Ufficio tecnico trasmette all’ufficio amministrativo la pratica per la liquidazione.
  • 19/08: l’Ufficio amministrativo richiede all’impresa, via fax o mail (nessuna perdita di tempo quindi), la necessaria dichiarazione circa la tracciabilità dei flussi finanziari, ossia in pratica l’indicazione del conto corrente su cui pagare la celebre fattura e le persone autorizzate ad operare su tale conto.
  • 20/08: il titolare dell’impresa risponde, sempre via fax o mail, con la dichiarazione sui flussi finanziari.
  • 22/08: l’ufficio amministrativo procede alla liquidazione della fattura che è finanziata con mutuo della Cassa Depositi e Prestiti e quindi, fatta la richiesta di erogazione, ci vogliono 30 giorni prima che i soldi effettivamente arrivino. Intanto l’ufficio trasmette la pratica all’ufficio Ragioneria.
  • 22/09: arrivano i soldi dalla Cassa Depositi e Prestiti.
  • 26/09: l’Ufficio Ragioneria emette il mandato di pagamento e dà ordine al tesoriere di pagare la fattura.
  • 03/10: Arriva finalmente il pagamento (ci vogliono 6 giorni lavorativi per avere l’accredito bancario) dopo 95 giorni dai lavori.

Tutti ritardi creati non da un dipendente che dorme al lavoro o che non fa il proprio dovere, ma da leggi dello stato che hanno, volutamente o meno, ingessato il mercato con il chiaro risultato di mettere in difficoltà le imprese. Siete sempre così convinti che a causare l’inefficenza della Pubblica Amministrazione sia qualche dipendente scansafatiche?

Ps. non va sottovalutato il fatto che arrivati al fatidico 03 ottobre, giorno in cui dovrebbero arrivare i soldi, c’è il rischio, assolutamente probabile, che si arrivi ad un ulteriore rinvio dovuto al patto di stabilità che, blocca di fatto i pagamenti del Comune, nonostante quest’ultimo abbia in cassa i soldi destinati all’impresa. Quindi il pagamento dei lavori effettuati il 01/07, può anche essere rimandato al 2012…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Economia, Italia, Politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...