Il botto

Nei giorni scorsi Gianni Alemanno, sindaco di Roma, aveva affrontato la questione dei botti di Capodanno liquidando con queste parole ogni discorso su una possibile ordinanza che, come in molte altre città, vietasse l’uso dei petardi pericolosi:

“Roma ha sempre tenuto sotto controllo il fenomeno dei botti di Capodanno. Crediamo che quelli in regola siano un piacere che non può essere sottratto ai romani.”

Il risultato di questa “tradizione”? Solo a Roma siamo costretti a fare i conti con un trentenne rimasto ucciso (nell’esplosione sono rimasti seriamente feriti anche 2 bambini ed il fratello del defunto, che appare ancora in gravi condizioni), 72 feriti e 1400 chiamate al 113 (addirittura 450 di queste solo nella prima ora dell’anno). Non so se proibire i “botti” sia il modo migliore per affrontare il problema questione, ma è chiaro che si debba intervenire molto velocemente per risolvere una questione che ci è sfuggita di mano, ovviamente non solo a Roma.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca, Italia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il botto

  1. cordialdo ha detto:

    Al camerata Alemanno i “botti” piacciono. Auguro anche a lui che gliene scoppi uno in mano! Così forse capirà perchè stanotte ben circa 500 cuccioli sono morti di paura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...