Mea culpa

Ormai è chiara a tutti la decisione di Marchionne di non voler puntare sull’Italia e non dar seguito alle sue promesse occupazionali. Mentre molti, Fiom in testa, avevano dubitato delle intenzioni di Marchionne ed avevano preteso maggiori garanzie per il futuro italiano della Fiat, altri si erano fidati ciecamente del progetto Fabbrica Italia che oggi appare già accantonato.

Riusciremo a sentire almeno un “mea culpa” da parte di questi politici e sindacalisti?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Economia, Italia e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...