L’immagine da riscattare

Sono state rese note le motivazioni della sentenza che ha confermato le condanne ai funzionari di polizia coinvolti nell’assalto alla scuola Diaz che chiuse nel modo peggiore l’esperienza del G8 di Genova 2001:

“Le violenze perpetrate dalla polizia nel corso dell’intervento presso la scuola ‘Diaz-Pertini’ durante il G8 di Genova 2001 sono state di una gravità inusitata, che prescinde dal loro esito lesivo, già di per sé rilevante, se si considera il numero delle persone ferite ed in particolare quello delle persone che hanno subito gravi lesioni. L’assoluta gravità sta nel fatto che le violenze, generalizzate in tutti gli ambienti della scuola, si sono scatenate contro persone all’evidenza inermi così da potersi dire che s’era trattato di violenza non giustificata, punitiva, vendicativa e diretta all’umiliazione e alla sofferenza fisica e mentale delle vittime. Puro esercizio di violenza quindi. L’esortazione rivolta dal capo della polizia, Gianni De Gennaro, (a seguito dei gravissimi episodi di devastazione e saccheggio cui la città di Genova era stata sottoposta) ad eseguire arresti, anche per riscattare l’immagine della polizia dalle accuse di inerzia, ha finito con l’avere il sopravvento rispetto alla verifica del buon esito della perquisizione stessa”

Secondo voi l’immagine della Polizia si può definire “riscattata” come si augurava Gianni De Gennaro? Forse l’inerzia lamentata dall’ex capo della Polizia non era poi così terribile se confrontata con quello che è successo alla Diaz.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Giustizia, Italia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...